Brutta sconfitta in casa per i ragazzi dei Coach Del Neso e Tarso Mattia, che con un atteggiamento scialbo e remissivo non riescono ad entrare in partita anticipando il “regalo di Natale” per gli avversari.
Partita sulla carta alla portata dei padroni di casa contro una squadra a secco di punti, ma la Virtus Sinuessa Mondragone arriva a Ischia con tutti i presupposti per guadagnare la prima vittoria di campionato e ci riesce.
Mai scesi in campo i ragazzi della Cestistica Ischia, che affrontano la partita senza riuscire a mettere in pratica le direttive date dalla panchina e a raggiungere gli obiettivi prefissati. Subito in vantaggio la Virtus , che grazie alle distrazioni in fase difensiva dei padroni di casa passa subito in vantaggio chiudendo il primo quarto per 14 a 25. Agli avversari non resta altro che amministrare il vantaggio per tutta la partita, mentre la Cestistica Ischia non mette in campo il carattere giusto per dare una svolta alla partita. Molti errori in difesa, canestri facili concessi agli avversari. E’ Lorenzo Pallante a provare a dare uno scossone ai suoi mettendo in campo e fuori dal campo lo spirito giusto, ma c’è poco da fare. Nonostante il cambio difensivo da uomo a zona , la Cestistica Ischia non ritrova la giusta motivazione per cambiare musica.Tanta sufficienza in difesa consente agli avversari di penetrare nell’area isolana arrivando facilmente a canestro, anche con scarichi facilitati dalle mancate rotazioni difensive.Poca attenzione e intensità difensiva, scarsa lucidità in attacco e la Virtus Mondragone che sfrutta al meglio le armi a propria disposizione hanno portato alla vittoria finale della squadra avversaria.
Coach Del Neso: “ Abbiamo un problema prettamente mentale, quando riusciremo a superare questo , potremo dimostrare il potenziale che abbiamo. Va cambiato atteggiamento, per non essere la solita squadra con un grosso potenziale sulla carta che poi fa altro in campo. Dobbiamo crescere e ce la metteremo tutta. Ringraziamo le tante persone presenti in palestra, che ci stanno seguendo con tanto affetto. Meriterebbero prestazioni di livello, soprattutto con ragazzi che scendono in campo mettendoci testa e cuore, per loro stessi, per l’intera squadra e per chi li segue. Pensiamo al prossimo impegno in casa del Pro Cangiani,tutto dipenderà da noi!”
Coach Tarso a fine partita :“Siamo molti amareggiati per questa sconfitta,soprattutto perché arriva in casa e perché è arrivata contro una squadra al nostro livello. C’è da lavorare tanto,ma soprattutto bisogna cambiare atteggiamento, perché se continueremo con questa mentalità purtroppo giocheremo partite pessime che non rispecchierebbero il valore dei nostri ragazzi.Nonostante la sconfitta siamo fiduciosi che si possa fare meglio e cercheremo di lavorare sin da subito per lasciarci alle spalle questa partita e cercare di vincere la prossima a Pro Cangiani” .
Prossima partita, dunque, mercoledi 28 Novembre a Pro Cangiani.

CESTISTICA ISCHIA 63
VURTUS SINUESSA MONGRAGONE 76
(14-25;29-40;41-59)

CESTISTICA ISCHIA: FRANCO G.2, BUONOCORE, TALIERCIO 3, CASTALDO 11, MAZZELLA M,PALLANTE 8,DI MASSA A 2,ARCAMONE , CIRILLO 4 ,CENATIEMPO,TRANI 22, BUONO A. 11

Condividi sui social: